Commiato/ Leave-taking by Giuseppe Ungaretti

  Commiato Giuseppe Unagretti Gentile Ettore Serra poesia è il mondo l'umanità la propria vita fioriti dalla parola la limpida meraviglia di un delirante fermento Quando trovo in questo mio silenzio una parola scavata è nella mia vita come un abisso Leave-taking Giuseppe Ungaretti Dear Ettore Serra poetry is the world humanity one’s own life…Read more Commiato/ Leave-taking by Giuseppe Ungaretti

Silenzio/ Silence by Giuseppe Ungaretti

  SILENZIO GIUSEPPE UNGARETTI Conosco una città che ogni giorno s’empie di sole e tutto è rapito in quel momento Me ne sono andato una sera Nel cuore durava il limÌo delle cicale Dal bastimento verniciato di bianco ho visto la mia città sparire lasciando un poco un abbraccio di lumi nell’aria torbida sospesi SILENCE…Read more Silenzio/ Silence by Giuseppe Ungaretti

Stelle/ Stars by Giuseppe Ungaretti

Stelle Giuseppe Ungaretti Tornano in alto ad ardere le favole. Cadranno colle foglie al primo vento. Ma venga un altro soffio, ritornerà scintillamento nuovo.   Stars Giuseppe Ungaretti Back to the blues go twinkling the fables Like leaves they will fall with the first wind. But come another waft, they will be shimmering once again.…Read more Stelle/ Stars by Giuseppe Ungaretti

Un sogno solito/ A recurring dream By Giuseppe Ungaretti

Un sogno solito   Giuseppe Ungaretti Il Nilo ombrato le belle brune vestite d' acqua burlanti il treno . Fuggiti A recurring dream   Giuseppe Ungaretti The shaded Nile the brown beauties swathed in water mocking the train . All gone . Translation ©Matilda Colarossi More about the author: https://paralleltexts.blog/tag/giuseppe-ungaretti/ This work is licensed under a…Read more Un sogno solito/ A recurring dream By Giuseppe Ungaretti

Soldati/Soldiers by Giuseppe Ungaretti

 Soldati Giuseppe Ungaretti   Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie   Bosco di Courton luglio 1918 Soldiers Giuseppe Ungaretti   We are as in autumn on branches the leaves   Courton Forest, July 1918     Translation ©Matilda Colarossi The poem was originally written in July 1918, in the trenches near a forest…Read more Soldati/Soldiers by Giuseppe Ungaretti

Natale/Christmas by Giuseppe Ungaretti

  Natale Giuseppe Ungaretti Non ho voglia di tuffarmi in un gomitolo di strade . Ho tanta stanchezza sulle spalle . Lasciatemi così come una cosa posata in un angolo e dimenticata . Qui non si sente altro che il caldo buono . Sto con le quattro capriole di fumo del focolare Christmas  Giuseppe Ungaretti …Read more Natale/Christmas by Giuseppe Ungaretti

Vanità/Vanity by Giuseppe Ungaretti

    Vanità Giuseppe Ungaretti D’improvviso è alto sulle macerie il limpido stupore dell’immensità E l’uomo curvato sull’acqua sorpresa dal sole si rinviene un’ombra Cullata e piano franta Vanity Giuseppe Ungaretti All of a sudden high on the ruins is the limpid wonder of the immensity. And man bent over the water surprised by the…Read more Vanità/Vanity by Giuseppe Ungaretti